Simposio internazionale del Fronte Anti-imperialista - Prima giornata
 


Simposio internazionale del Fronte Anti-imperialista - Prima giornata

Movimenti, istituzioni, organizzazioni, progressisti, rivoluzionari e anti-imperialisti si sono incontrati il 14 febbraio ad Atene, capitale della Grecia, in risposta all'appello del Fronte Antimperialista (AEC).

La prima sessione del simposio, che si è tenuta presso l'Università Politecnica di Atene, è iniziata alle 18.40. L'intervento è stato tenuto da Konstantina Kartsioti a nome del Fronte Anti-Imperialista. Konstantina Kartsioti "Come popoli del mondo dobbiamo unirci e lottare contro l'imperialismo e il fascismo".

Con queste parole ha presentato il programma del simposio. Dopo Kartsioti, Halil Demir ha tenuto il discorso del simposio a nome del Fronte del Popolo (Halk Cephesi). Demir ha letto la poesia "Gerechtigkeit der Volksjustiz" di Bertol Brecht e ha ringraziato i partecipanti per la loro presenza. Halil Demir ha sottolineato che: "Oggi è essenziale portare avanti la lotta rivoluzionaria. Dobbiamo sventolare la bandiera rossa del socialismo opponendoci all'aggressione imperialista e resistere a tutti i fardelli e gli attacchi in un processo di resa, di liquidazione, di vagabondaggio e di tentativo di porre fine alla resistenza".

Dopo il discorso di apertura del Fronte del Popolo turco, Sadi Naci Özpolat ha preso la parola e ha detto: "La lotta contro l'imperialismo è obbligatoria. Combattere contro gli attacchi ai rivoluzionari è l'unica liberazione", ha detto, aggiungendo che c'è qualcosa che tutti possono fare contro di esso.

Dopo il discorso del Fronte del Popolo dalla Turchia, Markus dalla Svizzera ha fatto un discorso a nome dell'Alleanza contro la guerra (Giù le mani dalla Siria). La parola è stata data a Nora Alva in nome di Logo (Movadef), un movimento peruviano per i diritti fondamentali e il lavoro, proveniente da un ambiente di lotta latinoamericano. Nora Alva ha descritto gli attacchi dell'imperialismo in America Latina e la resistenza dei popoli.

Unità rivoluzionaria dai Paesi Bassi (in nome dell'Unità rivoluzionaria) Thomas Hofland parla degli attacchi imperialisti. In un discorso, la componente del Fronte Anti-Imperialista dalla Grecia è stata stabilita dal contrattacco classico ed è stato sottolineato che l'imperialismo sarà sconfitto dalla lotta comune.

È stato stabilito un collegamento telefonico in diretta con Aleksey Albu dalla Russia. Aleksey Albu ha fornito informazioni sullo stato della regione del  Dombass in Ucraina. Rispondendo alle domande che gli sono state rivolte, ha sottolineato che l'imperialismo sarà eliminato attraverso la lotta dei popoli.

La prima sessione del simposio si è conclusa con un breve video sui massacri dell'imperialismo e sulla resistenza dei popoli.
 
Il tema è ben preparato dal Fronte Anti-Imperialista nell’aula magna.
Le schede madri, le bandiere, le foto e gli stand che sono stati appesi hanno mostrato la loro visuale.

Dogan Press Agency


:

Photos de l'article

Video de l'article

Articles similaires

 

Politique

Economie

Jeunesse

Culture

Technologie

Cinema Guichet

Valence ville

Drome

SPORT

Sante

Vidéos les plus vues

Monde

LE TOP 6 DES ARTICLES


siber güvenlik